La casa editrice Piemme sarà presente al Courmayeur Noir Film Festival, un festival interamente dedicato al cinema noir, con la presentazione delle sue ultime novità letterarie ispirate a questo appassionante genere.

Il calendario degli eventi organizzati dalla casa editrice Piemme:

7 dicembre 2011, alle 11:30 presso il Jardin de l’Ange: Ugo Barbàra presenterà il suo romanzo Le mani sugli occhi,  finalista del Premio Giorgio Scebanenco.

Il libro, in particolare, è una sorta di seguito ideale del precedente romanzo di Ugo Barbàra, Il Corruttore: anche Le mani sugli occhi, infatti, ha per protagonista Vittorio Tanlongo. La trama di questo thriller è coinvolgente e attuale: s’immerge, infatti, nelle dinamiche che regolano le speculazioni internazionali sul mercato del petrolio e su quelle che hanno determinato il rialzo del prezzo dell’oro. Tra politica internazionale e malafinanza, il protagonista del libro scoprirà intrighi destinati a rimanere nascosti che metteranno a repentaglio la sua vita.

9 dicembre 2011, alle ore 18:00 presso il Jardin de l’Ange: Alfredo Colitto, insieme a Marcello Simoni e Jonh Vignola che si occuperà della moderazione dell’incontro, presenta il suo nuovo thriller: Il libro dell’angelo. Si tratta, in particolare, del terzo libro appartenente alla trilogia che ha per protagonista Mondino de’ Liuzzi, un medico anatomista che ha saputo affascinare i lettori nei due thriller storici che lo precedono, I discepoli del fuoco e Cuore di ferro. In questa occasione, Mondino de’ Liuzzi sarà chiamato a Venezia da Adia Bintaba per salvare la vita di un innocente.

10 dicembre 2011, alle ore 16:00 presso il Jardin de l’Ange: Stephen Kelman, insieme a Sebastiano Triulzi, presenta Soffiando via le nuvole, il suo nuovo romanzo. Il libro si addentra, in particolare, nel mondo delle gang giovanili che nell’estate appena trascorsa hanno incendiato Londra. Ispirandosi a una storia realmente accaduta, Soffiando le nuvole racconta la storia di Harri, un ragazzo che indaga sulla morte di un suo coetaneo, accoltellato per strada. Harri s’immerge, quindi, nel mondo delle gang giovanili mettendone in luce i lati più oscuri.